Il periodo ipotetico con "se"

Obiettivi

Osservare e dedurre

Italian music group Modà

“Se si potesse non morire” di Modà

Avessi il tempo per pensare
Un po' di più alla bellezza delle cose
Mi accorgerei di quando è giallo e caldo il sole
Di quanto è semplice se piove e ti regali una finestra
Solamente per guardare
E per rendere migliore
Tutto mentre fai l'amore …

E poi t'immagini se invece
Si potesse non morire
E se le stelle
si vedessero col sole
Se
si potesse nascere ogni mese
Per risentire la dolcezza di una madre e un padre
Dormire al buio senza più paure
Mentre di fuori inizia il temporale…

Se si potesse regalare
Un po' di fede a chi non crede più nel bene
E gli animali ci
potessero parlare
Cominceremmo a domandarci un po' più spesso
Se nel mondo sono loro le persone
Se
potessi camminare verso il cielo ad occhi chiusi
Consapevole che non si smette mai di respirare
Cambierebbero le cose…

T'immagini se con un salto si potesse
Si
potesse anche volare
Se in un abbraccio si
potesse scomparire
E se anche i baci si
potessero mangiare
Ci sarebbe un po' più amore e meno fame
E non
avremmo neanche il tempo di soffrire


Rispondere alle domande:

  1. In quale tempo verbale sono i verbi in neretto? I verbi sottolineati?
  2. Qual è il rapporto tra il verbo in neretto e quello sottolineato?
  3. Qual è il tono di questo testo? Quali sentimenti vuole esprimere?

Potete ascoltare la canzone qui.


Introduzione

Le frasi composte introdotte dalla congiunzione “se” possono descrivere situazioni reali, probabili o solo ipotetiche.

I modi e tempi dei verbi utilizzati nelle frasi dipendono dalla situazione e dal contesto.

Il periodo ipotetico è composto da due parti:

1. una frase subordinata (dipendente) introdotta dalla parola "se" che presenta una possibilità, una condizione o un'ipotesi

2. una frase principale (indipendente) che indica il risultato della condizione.

Esempi: 

Se tutti si impegnano (frase subordinata/dipendente, indica la condizione),

allora finiamo in fretta (frase principale/indipendente, indica il risultato).


Frasi introdotte da "se" con verbi all'indicativo

La scelta del tempo del verbo per la frase principale (futuro, presente o imperativo) dipende solo da ciò che il parlante vuole comunicare.


Se + presente

Tutte le seguenti forme indicano un risultato sicuro.

Esempi: 

Se mi invitano a cenare, verrò volentieri. (se + presente futuro)

Se mi dicono dove si trova l’incontro, vengo volentieri. (se + presente presente)

Se ti chiamano, vieni! (se + presente imperativo)

Tutti gli esempi precedenti esprimono una probabilità forte; il parlante si aspetta un invito. 

Condizione

Risultato

Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + presente

Futuro

Presente

Imperativo

Presente

Imperativo


Se + futuro

Questa forma di costruzione, con la frase principale e la frase subordinata al tempo futuro, suggerisce un grado di dubbio maggiore rispetto alle costruzioni che utilizzano il tempo presente o l'imperativo.

Esempi: 

Se potrò farlo, lo farò.

Se l’agente mentirà, chiameremo un avvocato.

Confrontate:

Se lo vedrò, gli dirò che hai trovato le sue chiavi. (Forse lo vedrà.)

vs. 

Se lo vedi, digli che ho trovato le sue chiavi. (Pensa di vederlo.)


Se farà bel tempo domani possiamo andare al mare. (Forse farà bel tempo, forse andremo.)

vs.

Se fa bel tempo domani possiamo andare al mare. (Le previsioni promettono bel tempo, si pensa di andare al mare.)


Se mi chiamerai dopo lavoro, ti racconterò tutto. (Forse chiama.)

vs.

Se mi chiami dopo lavoro, ti racconto tutto. (Ha in programma di chiamare.)


Condizione

Risultato

Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + futuro

Futuro


Se + passato

Quando la frase dipendente impiega un tempo verbale passato, il grado di probabilità dipende dal contesto.

Queste costruzioni possono implicare una forte probabilità o descrivere eventi realmente accaduti.

Esempi: 

Se sono partiti con il treno alle otto, arriveranno fra poco.

Se avete sentito cantare Andrea Bocelli, capite perché i biglietti costano tanto.

Se siete stati al ristorante “Fusione,” avete mangiato davvero bene! 

Se non era vero, perché me l’hai detto?

Da giovane se mio padre non aveva soldi, vendeva giornali.



Condizione

Risultato

Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + passato prossimo

Presente

+ passato remoto

Futuro

+ imperfetto

Imperfetto

Passato prossimo o passato remoto

Imperativo


ESERCIZIO 1: 

Completate l’esercizio con il verbo tra parentesi coniugato correttamente.

ESEMPIO: Se mangi tutti quei dolci, rischi (rischiare) un’indigestione.

  1. Sinceramente, dovreste mangiare ancora se voi  (avere) fame.
  2. Il treno sta avendo un malfunzionamento, se arriverai in ritardo, non ti (aspettare).
  3. Non mi fate adirare. Se dormirete fino a tardi, non (riuscire) ad andare alla festa.
  4. Se tornerete a casa a piedi, io (prendere) un Uber. È veramente pericoloso camminare da soli la sera.
  5. Non sopporto essere all’oscuro. Se ti chiamano dall’ufficio di collocazione, (rispondere) subito!
  6. In Grecia ho speso tutti i miei soldi, ma mancano ancora due giorni. Sono arrivata a pensare che se non abbiamo abbastanza soldi, noi (mangiare) pane e acqua.
  7. Il cantante preferito di mia sorella viene in città domani per un’esibizione singolare. Se mia sorella va al concerto, domani (essere) senza voce.
  8. “Me lo dirai se (prendere) un brutto voto?” “Sì mamma, non voglio nasconderti la mia media scolastica”.
  9. C’è stata una bufera di neve, ma credo che gli spazzaneve abbiano già pulito le strade. Se sono partiti alle quattro, (arrivare) a casa in tempo per cenare.
  10. Il progetto era cruciale per migliorare la tua performance scolastica. Perché me l’hai accennato solo ora se (dovere) consegnarlo ieri?
  11. Sinceramente, speravo in un suo aiuto, penso sia una manna dal cielo. Se ci darà una mano, noi (finire) prima.
  12. È indecente quanto questa classe sia difficile. Ho paura di non passare l’esame anche se (studiare).
  13. Ti mando il messaggio del mio collega di lavoro se mi (promettere) che non farai leggere a nessuno.


Frasi introdotte da “se” con verbi al congiuntivo e al condizionale

Le seguenti frasi composte esprimono un grado di dubbio maggiore o impossibilità.

Hanno due forme: 

1. Se + congiuntivo imperfetto  condizionale presente

2. Se + congiuntivo trapassato condizionale passato


OCCHIO:

Mai in italiano si pone il verbo al condizionale dopo “se”. Mai. Mai.

Se potessi venire, mi farebbe molto piacere. (NON se + “potresti”)

Se lui volesse uscire con noi, ci piacerebbe. (NON se + “vorrebbe”)

Uchtdorf - Stop it meme



La prima forma:

Se + congiuntivo imperfetto condizionale presente


Questa forma viene utilizzata per presentare situazioni immaginarie, molto improbabile o anche impossibile. Si usa questa forma frequentemente per esprime opinioni o desideri.

Esempi: 

Se avessimo i soldi e il tempo, faremmo un viaggio in Thailandia.

Se fossi in te, non mi metterei mai i colori così scuri.

Se costasse di meno, lo comprerei.

Se mi perdessi in montagna, non saprei cosa fare.


Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + congiuntivo imperfetto

condizionale


La seconda forma:

Se + congiuntivo trapassato condizionale passato

Questa forma viene utilizzata per presentare situazioni già passate e quindi impossibili e/o irreali. Si usa questa forma frequentemente per esprimere desideri incompiuti, rimpianto e opinione.

Si ricordi che il congiuntivo trapassato si forma con l’ausiliare (“essere” o “avere”) al congiuntivo passato + participio passato del verbo principale.

e

il condizionale passato si forma con l’ausiliare (“essere” o “avere”) al condizionale + participio passato del verbo principale.

Esempi: 

Se avessi preso l’antibiotico, non ti sarebbe rimasta l’infezione.

Se aveste provato il cioccolato amaro, vi sarebbe piaciuto.

Se fossimo rientrati più presto, i genitori non si sarebbero arrabbiati.

Se mi fossi impegnato a studiare di più, mi sarebbe andato meglio l’esame.

Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + congiuntivo trapassato

condizionale passato


ESERCIZIO 2: 

Completate l’esercizio con il verbo tra parentesi coniugato correttamente.

ESEMPIO: Se tu fossi andato (andare) dal dentista più frequentemente, ti saresti accorto delle carie nei tuoi denti.

  1. Questa neve è anomala. Se non ci fosse la nebbia, l’aereo (potere) decollare.
  2. Mi sento in imbarazzo a dirtelo, ma io ti avrei invitato volentieri se io (avere) una casa grande.
  3. Se tu (mettersi) gli occhiali, vedresti molto meglio. Anche le lenti a contatto andrebbero bene. Vai a chiedere una consulenza all’oculista.
  4. Ho appena letto un articolo giornalistico sugli ingegneri nello spazio e il loro addestramento da astronauti. Tu che cosa (rispondere), se la NASA ti avesse chiesto di andare sulla luna?
  5. Penso tu sia un ipocrita. Se tu (avere) la coscienza tranquilla, non parleresti così.
  6. Se i bambini stessero zitti, noi (potere) concentrarci meglio. Bisogna studiare per questo test.
  7. Avremmo mangiato qualcosa di più elaborato se noi (avere) tempo di organizzarci meglio (noi avere) tempo.
  8. Se (essere) ricco, viaggerei in ogni paese del mondo e cercherei di lavorare da remoto per mantenermi.
  9. Se avessero perso il treno,  sicuramente   (telefonare) sicuramente per avvisarci della loro impossibilità di raggiungerci al ristorante. 
  10. Ti faresti un panino se tu   (avere) veramente fame. Invece sento solo futili lamentele. 


Periodo ipotetico misto

Questa forma del periodo ipotetico esprime un’ipotesi del passato che non si è verificata; ma, se si fosse verificata, avrebbe avuto una certa conseguenza nel presente.

Questo tipo di periodo ipotetico si forma con:

Frase subordinata (dipendente)

Frase principale (indipendente)

Se + congiuntivo trapassato

condizionale presente


Esempi: 

Se avessi studiato giurisprudenza, ora sarei un avvocato.

Se fosse arrivato in orario, avrebbe ancora un lavoro adesso.

Se mia sorella si fosse sposata con il suo ex che era danese, sarebbe la principessa di Danimarca.


QUIZ COMPRENSIVO: 

  1. Secondo degli studi scientifici, se i bambini mangiano le carote, (rinforzarsi) la vista.
  2. Se voi (essere) meno distratti, non fareste tanti sbagli causati dalla distrazione.
  3. So che sei in difficoltà economica, mio cugino è un imprenditore. Se lo incontrerò, gli (dire) che stai cercando lavoro.
  4. Dopo aver passato tutto quel tempo a coltivare la nostra amicizia, si è tirato indietro. Se non era interessato, perché non me lo (dire)?
  5. Ero alquanto preoccupata, camminare in un vicolo non mi è piaciuto per niente. Non avrei potuto chiamarti se tu non mi (dare) il tuo numero di telefono.
  6. Sono andata alla fashion week di Milano e ho assistito alla sfilata di Prada. Se la nuova borsa costasse di meno, la (prendere) per il mio compleanno.
  7. Se tu avessi studiato per l’esame, (superare) la classe senza difficoltà.
  8. Se io (avere) tempo, mi sarei fermata da te a revisionare il progetto per il nuovo lancio pubblicitario.
  9. Se avessi studiato medicina, ora (essere) un neuropsichiatra infantile.
  10. Se Monica giocherà a carte, (vincere) sicuramente dato che è molto furba.

Image of two large ornate doors on an aging building (Image taken by Brent C. Orton)

"Poggio" by Brent. C. Orton

This content is provided to you freely by Ensign College.

Access it online or download it at https://ensign.edtechbooks.org/italiano_avanzato/il_periodo_ipotetico.